Tracciare gli obiettivi con Analytics

Nuovi ObiettiviOgni attività viene svolta per il raggiungimento di obiettivi. Alcuni di questi possono essere misurati attraverso Analytics. Ogni obiettivo, rappresenta una conversione, ovvero il compimento, da parte dell’utente, di un’azione fondamentale dal punto di vista dell’impresa.

Il tipo di business alla base del sito web, determina quale obiettivo (o serie di obiettivi) sia più o meno importante da raggiungere.
Portiamo come esempio alcuni dei casi più frequenti in cui occorre monitorare le conversioni come obiettivi.

Obiettivi di profondità della visita

Se gestisci un quotidiano online, per te sarà importante che gli utenti guardino più pagine (in questo caso articoli) del tuo sito web, abbiano quindi un’alta profondità della visita. Ti converrà quindi impostare un obiettivo che possa scattare ogni qual volta in una sessione vengono viste più di un tot di pagine. Di seguito il procedimento:

Dal pannello Analytics seleziona l’account, la proprietà e la vista.
Dal menù disponibile per le viste, accedi alla sezione “obiettivi” > clicca “
+Nuovo Obiettivo” > Impostazioni obiettivo: personalizzato > continua > scrivi un nome per il nuovo obiettivo > seleziona il “Tipo”: “Pagine schermata per sessione” > continua > Dettagli obiettivo > seleziona il numero di pagine/schermate per sessione, per esempio: “maggiore di 5”. Non dimenticare di verificare l’obiettivo cliccando sull’apposito bottone e se tutto funziona clicca su “Salva”.
Da ora in poi ogni qual volta un utente avrà visto almeno 5 pagine del tuo sito verrà registrato l’obiettivo come raggiunto.

Obiettivi di destinazione

Se il tuo è un sito per promuovere la tua attività consulenziale, perché magari sei un medico o un avvocato, può essere per te utile scoprire quanti visitatori ti richiedono un appuntamento online. Per quanto riguarda la struttura del sito web avrai sicuramente dedicato una pagina al contatto o alla prenotazione.
Possiamo scegliere di tracciare l’obiettivo come pagina di destinazione o come evento.

Osserviamo la prima soluzione:
Dal menù disponibile per le viste, accedi alla sezione “obiettivi” > clicca “+ Nuovo Obiettivo” > Impostazioni obiettivo: personalizzato > continua > scrivi un nome per il nuovo obiettivo > seleziona il “Tipo”: “Destinazione” > continua > Dettagli obiettivo > Destinazione è “uguale a”: /contatti ok .
Naturalmente al posto della mia “/contatti ok”, dovrai inserire l’URL di riferimento della pagina di ringraziamento alla conclusione del form di contatto.

Obiettivi evento

Come anticipato nelle righe precedenti, questa è una seconda soluzione per tracciare i contatti provenienti dagli utenti. In questo caso si traccia il clic sul bottone “invio”, presente generalmente a conclusione del form di contatto.
Per poter inserire gli obiettivi evento è necessario aver precedentemente inserito un codice che tracci l’azione di tuo interesse, il codice evento dovrebbe apparire in questo modo: onClick=”ga(‘send’, ‘event’, ‘category’, ‘action’, ‘label’);”
Per impostare l’obiettivo, seleziona come “Tipo”: “evento” > continua > Dettagli obiettivo > ritroverai i campi che compongono l’evento: category (categoria), action (azione), label (etichetta). A questo punto non dovrai fare altro che riempire i campi con i termini che hai assegnato in fase di creazione dell’evento. Mi raccomando a non commettere errori nella trascrizione!

Obiettivi di canalizzazione (e-commerce)

Nel caso di un sito e-commerce può essere necessario tracciare gli obiettivi in modo più completo, andando magari a inserire ciascuno dei passaggi che l’utente deve compiere, necessariamente, prima di effettuare una transazione.
Ripeti dunque il percorso per creare un obiettivo di destinazione, arrivato alla scelta della pagina di destinazione procedi però nel seguente modo:
1) Inserisci la pagina di ringraziamento dell’acquisto avvenuto, una come questa: /checkout/success
2) Per la voce “canalizzazione” seleziona “si”, poi aggiungi tante pagine di canalizzazione quante sono quelle del percorso di acquisto, sarà quindi una sequenza simile a questa: /checkout/onepage/fatturazione/ ; /checkout/onepage/spedizione/ ; /checkout/onepage/metodo di pagamento/ ; /checkout/onepage/rivedi ordine/

Ricorda che la pagina di destinazione non va inserita nuovamente come conclusione del percorso, ma solo nell’apposito riquadro.
A questo punto, verificando l’obiettivo, verrà riportato il tasso di conversione dell’ultima settimana, chiaramente funzionerà solo se vi sono stati acquisti.

L’impostazione degli obiettivi è utile sia per un monitoraggio personale dell’attività del sito web, sia perché, collegando Analytics e AdWords, è possibile importare gli obiettivi in quest’ultimo e utilizzarli come conversioni.

Ricorda sempre di verificare il funzionamento dell’obiettivo, prima attraverso il tasto verifica e poi attraverso i rapporti in Tempo Reale disponibile su Analytics, inoltre non dimenticare di aggiornare gli obiettivi di destinazione (e canalizzazione) nel caso cambino gli URL.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>